https://www.libertycommerce.it/blog/2014/10/come-gestire-la-stampa-delle-etichette-con-articoli-con-lotti-e-taglie-e-colori/
Vai al contenuto

Come gestire la stampa delle etichette con articoli con lotti e taglie e colori

  1. Salve a tutti! Anche oggi sono in vostra compagnia per continuare l'interessante viaggio alla scoperta delle funzionalità del software gestionale LibertyCommerce 11. Prima però di introdurVi ad un nuovo argomento, vorrei aggiungere un paio di precisazioni in merito a quanto postato nell'articolo del 13 ottobre riguardo alla stampa dell' etichetta di un articolo di vendita. Alcuni di voi, infatti, mi hanno confessato alcuni dubbi e chiesto di chiarire un paio di aspetti circa le etichette con numero di lotto e quelle per abbigliamento con taglie e colori.
    Dunque provvedo immediatamente.

lotto_colori

Come accennavo nel post di cui sopra, nella scheda "Codice a barre articoli " si trova un sotto menù con la triplice scelta fra articolo generico, articolo taglie e colori e articolo con i lotti. Quanto tenevo a precisare riguarda il fatto che, in base alla scelta fatta dall'utente, il programma abilita in automatico una serie di impostazioni sul lato destro dello schermo che servono a delineare la stampa dell'etichetta (o del cartellino) con esattamente le informazioni che si desiderano. Se provate a spostare il pallino di selezione da una preferenza ad un'altra tenendo un occhio sulla maschera verde a destra dello schermo, noterete che le varie voci si "anneriscono" o diventano verde pallido per sottolineare ciò che è possibile profilare e ciò che invece in quella circostanza non è rilevante. etichetta_tagliecoloriQuindi, se si necessita di cartellini prezzo per dei capi d'abbigliamento in  cui è fondamentale che compaia oltre al costo, la taglia, il modello e la descrizione (in cui può figurare il tipo di tessuto con cui è fatto il capo ecc.), si pone il pallino sulla modalità "taglie e colori" e poi si sposta l'attenzione sulla scelta delle giuste impostazioni: iniziando dal codice a barre che può essere quello relativo all'abbigliamento in generale (il cui codice corrisponde al codice fornitore nella scheda prodotto) o quello specifico della taglia e colore che il fornitore ha attribuito, nella fattispecie ABBJ25333.10 che corrisponde al "Pantalone uomo lana colore azzurro taglia UK: L" nel dettaglio della scheda prodotto (sotto menù taglie e colori). Un'ulteriore spunta sul check box successivo consente persino di avere la doppia stampa di entrambe i codici  uno accanto all'altro. Come per tutte le etichette anche nel caso dei codici taglia e colori si può decidere se stampare il prezzo di vendita (ivato o non) al listino opportuno (scegliendolo fra tutti quelli che sono disponibili nella scheda di quel prodotto); si può scegliere di personalizzare l'etichetta con un bordo e con il prezzo più grande per metterlo in evidenza troncando magari la descrizione se fosse troppo lunga per lo spazio disponibile in stampa. Va ricordato, inoltre, che la lista dei codici da stampare come sempre si aggiorna in automatico in fase di registrazione di una fattura che contenga naturalmente capi contraddistinti da taglie e colori. Si possono aggiungere in qualsiasi momento articoli nuovi o codici abbinati a prodotti inseriti precedentemente o provenienti per esempio da altri magazzini.

barre_lottoUn' altra precisazione che vorrei fare riguarda la stampa del codice con i lotti. Come già detto sopra, selezionando nel menù in alto la voce corrispondente, la configurazione disponibile nella parte destra dello schermo cambia e abilita voci che prima non erano selezionabili e ne disabilita altre non più utili. In particolare la prima colonna della maschera principale dove compaiono in automatico i codici degli articoli da stampare (caricati con la registrazione della fattura d'acquisto dei beni aggiunti al magazzino), si modifica al variare la scelta nel menù a tendina delle impostazioni sulla destra dello schermo. Infatti, il codice che l'utente decide di utilizzare è quello che sarà usato dal programma per il codice a barre. La scelta spazia fra il codice interno (quello scelto dall'azienda), quello del fornitore, quello specifico del lotto o quello EAN - UPC in modo da adattare le proprie necessità alla praticità di gestione del magazzino. Vi ricordo che ciascun tipo di codice appena menzionato ha il relativo campo d'inserimento all'interno della scheda prodotto ed è superfluo aggiungere che per poterli selezionare e utilizzare correttamente devono essere preventivamente compilati.

Spero di essere stata sufficientemente esauriente; comunque, relativamente ai prodotti con lotti e con taglie e colori, conto di postare in futuro altri articoli che analizzino i vari aspetti all'interno del software gestionale LibertyCommerce 11. Per cui restate sintonizzati sul nostro blog e affidatevi con piena fiducia a questo applicativo dalle mille risorse!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *