Vai al contenuto

L’importanza di avere un buon commercialista

https://www.libertycommerce.it/blog/2016/02/limportanza-di-avere-un-buon-commercialista/

Figura ideale per la risoluzione dei problemi economico - aziendali, il commercialista è un professionista che si occupa prevalentemente di fisco, rapporti di lavoro, amministrazione di impresa e contabilità. Come si capisce dalla premessa le sue attività sono diverse: il commercialista può assumere la funzione di consulente in specifiche materie in grosse imprese, oppure un ruolo di referente esterno in piccole e medie aziende.commercialista

L'utilità del commercialista può dunque manifestarsi forte nella gestione della documentazione necessaria per la costituzione di una società, nella preparazione di tutti i documenti utili per la denuncia dei redditi, nella stesura del bilancio e nella scelta delle fonti di finanziamento. In linea generale esercita la sua attività in uno studio privato e con piena autonomia decisionale.

Importanza
Tutte le aziende che vogliono essere in regola con le attuali norme vigenti nel nostro ordinamento hanno quindi la necessità di ricorrere ai servizi di un buon commercialista. Una buona e utile abitudine dettata dalla crescente necessità di essere aggiornati sulle regole e sugli adempimenti, un modo per ridurre notevolmente il pericolo di incorrere in spiacevoli quanto dannose sanzioni da parte degli organi preposti. Avvalersi di un commercialista esperto, competente e aggiornato aiuta ad effettuare tutti gli adempimenti in modo corretto e in tempi utili.

Scelta
Alla luce di quanto detto finora appare chiaro che chi ha un'impresa o un'attività commerciale ha bisogno di affidarsi alla professionalità di un buon commercialista bravo nel disbrigo di pratiche e relative scadenze. Proprio l'importanza di questa figura impone una scelta oculata, cioè una valutazione attenta di alcuni aspetti. Uno dei primi passi da fare potrebbe essere quello di chiedere un consiglio a qualche parente o amico che hanno una loro attività e un loro commercialista di fiducia. Il parere di altre persone può risultare prezioso, anche se è meglio sempre tener conto che si tratta di rapporti personali e quindi del fatto che le opinioni potrebbero essere fortemente condizionate.

Meglio dunque riuscire a trarre informazioni oggettive e non di tipo personali. Un altro aspetto importante da tener presente al momento della scelta è quello di optare per un commercialista operante sullo stesso territorio della nostra attività, questo per avere una maggiore facilità di confronto e un rapporto più diretto e costante. Inoltre, ogni commercialista potrebbe avere maggiori competenze in un determinato settore, ragion per cui meglio scegliere in base alla consulenza di cui si necessita.

Un ottimo strumento per reperire le informazioni sui commercialisti resta il web, consultando i vari siti si possono appuntare alcuni nominativi che potrebbero fare al nostro caso e fissare così un appuntamento per approfondire l'argomento. Infatti proprio la conoscenza diretta, ai fini della scelta definitiva, potrebbe fare la differenza.

Presso lo studio del consulente si possono chiedere ed ottenere tutte le informazioni utili oltre ai costi della consulenza, della tenuta contabile, delle dichiarazioni IVA e dei redditi. Un confronto diretto con il commercialista serve per conoscerne qualità personali e professionali ed è un ottimo modo per sceglierne uno capace di informarci tempestivamente su qualunque cosa e in grado di spiegarci chiaramente le pratiche da disbrigare.

Costi
I costi per la gestione contabile e per i connessi adempimenti fiscali dipendono da vari fattori: i costi di una contabilità ordinaria sono differenti da quelli di una contabilità semplificata, così come sono diversi i costi per la gestione di una società di persone rispetto a quelli di una società di capitali. Il tipo di gestione della contabilità incide parecchio sul costo del commercialista, per questo è importante confrontare preventivi che riportano le stesse prestazioni. A volte un preventivo può apparire basso, senza includere però tutti gli adempimenti obbligatori con il serio rischio di una fatturazione separata che fa lievitare sensibilmente i cos

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *