https://www.libertycommerce.it/blog/2014/09/i-buoni-della-vendita-al-pubblico/
Vai al contenuto

I “BUONI” della vendita al pubblico

Chiudiamo la panoramica sulla sezione "vendita al pubblico" del software gestionale Liberty Commerce 11 con uno "zoom" sul pulsante "BUONO" che si trova solo nella maschera specifica della vendita al pubblico  in fondo a sinistra.
Questa opzione dà accesso ad un piccolo format dove si inseriscono i dati che vogliamo compaiano sul buono da consegnare al cliente: nel caso in cui l'avventore non sia soddisfatto dell'acquisto o ci siano problemi tali da dover restituire il bene, il negoziante è costretto a procedere con la sostituzione con altro bene simile, o diverso ma di uguale valore; nel caso ciò non sia possibile, e considerato il fatto che per motivi fiscali non è consentito restituire il denaro, si emette un buono, appunto, che è spendibile in un arco di tempo prestabilito, è nominativo e il suo valore corrisponde al prezzo originale versato (o parte di esso) che deve essere necessariamente indicato. Elementi essenziali sono ancora la data di emissione e di scadenza e il negozio interessato.

editbuonoSi precisa che la funzione "BUONO" è completamente slegato da tutte le altre sezioni del programma e l'utilità che ne deriva, pertanto, è solo quella di stampare su carta i dati che, convalidati dal timbro aziendale e dalla firma del commesso, costituiscono titolo di credito presso il punto vendita che lo ha emesso.

Prima di emettere il buono, comunque, è consigliabile effettuare un altro passaggio ovvero avviare la procedura di reso cliccando sul pulsante "CREA RESO" che genera nel software gestionale Liberty Commerce 11 le operazioni necessarie alla rettifica del magazzino e delle scritture contabili.

Esempio stampa Buono spesa.

buono_spesa

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *