https://www.libertycommerce.it/blog/2013/12/attacchi-dos-alla-nostra-server-farm/
Vai al contenuto

Attacchi DoS alla nostra server farm

attacchi DoSCi scusiamo se in questi giorni ci sono stati dei rallentamenti sui nostri siti ma la server farm dove risiedono i nostri server sono state colpite da attacchi DoS (è la sigla di denial of service) .

I tecnici della server farm sono al lavoro per cercare di prevenire questo tipo di atto criminale, ma non è facile trovare una soluzione.
Gli attacchi non sono stati diretti verso di noi in particolare ma quando uno di questi attacchi viene scatenato anche tutti i server in quel tratto di rete ne soffrono.

Per chi non sa cosa sono riportiamo qui di seguito un testo di wikipedia.

"Gli attacchi vengono abitualmente attuati inviando molti pacchetti di richieste, di solito ad un server Web, FTP o di posta elettronica saturandone le risorse e rendendo tale sistema "instabile", quindi qualsiasi sistema collegato ad Internet e che fornisca servizi di rete basati sul TCP è soggetto al rischio di attacchi DoS. Inizialmente questo tipo di attacco veniva attuato da "hacker", come gesto di dissenso etico nei confronti dei siti web commerciali e delle istituzioni.

Oggi gli attacchi DoS hanno la connotazione decisamente più "criminale" di impedire agli utenti della rete l'accesso ai siti web vittime dell'attacco. Per rendere più efficace l'attacco in genere vengono utilizzati molti computer inconsapevoli, detti zombie, sui quali precedentemente è stato inoculato un programma appositamente creato per attacchi DoS e che si attiva ad un comando proveniente dal cracker creatore. Se il programma maligno si è diffuso su molti computer, può succedere che migliaia di PC violati da un cracker, ovvero una botnet, producano inconsapevolmente e nello stesso istante un flusso incontenibile di dati che travolgeranno come una valanga anche i link più capienti del sito bersaglio."

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *