Vai al contenuto

attacchi DoSCi scusiamo se in questi giorni ci sono stati dei rallentamenti sui nostri siti ma la server farm dove risiedono i nostri server sono state colpite da attacchi DoS (è la sigla di denial of service) .

I tecnici della server farm sono al lavoro per cercare di prevenire questo tipo di atto criminale, ma non è facile trovare una soluzione.
Gli attacchi non sono stati diretti verso di noi in particolare ma quando uno di questi attacchi viene scatenato anche tutti i server in quel tratto di rete ne soffrono.

Per chi non sa cosa sono riportiamo qui di seguito un testo di wikipedia.

"Gli attacchi vengono abitualmente attuati inviando molti pacchetti di richieste, di solito ad un server Web, FTP o di posta elettronica saturandone le risorse e rendendo tale sistema "instabile", quindi qualsiasi sistema collegato ad Internet e che fornisca servizi di rete basati sul TCP è soggetto al rischio di attacchi DoS. Inizialmente questo tipo di attacco veniva attuato da "hacker", come gesto di dissenso etico nei confronti dei siti web commerciali e delle istituzioni.

Oggi gli attacchi DoS hanno la connotazione decisamente più "criminale" di impedire agli utenti della rete l'accesso ai siti web vittime dell'attacco. Per rendere più efficace l'attacco in genere vengono utilizzati molti computer inconsapevoli, detti zombie, sui quali precedentemente è stato inoculato un programma appositamente creato per attacchi DoS e che si attiva ad un comando proveniente dal cracker creatore. Se il programma maligno si è diffuso su molti computer, può succedere che migliaia di PC violati da un cracker, ovvero una botnet, producano inconsapevolmente e nello stesso istante un flusso incontenibile di dati che travolgeranno come una valanga anche i link più capienti del sito bersaglio."

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Tra pochi giorni l'app per gli agenti  sicronizzabile con libertycommerce.
Ancora un po' di pazienza ...

  • Gestione clienti
  • Catalogo
  • Lista Ordini
  • Possibilità di fare ordini
  • Configurazione
  • SincronizzazioneIn anteprima la schermata principale.

image1

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

L'applicazione piu' rivoluzionaria per la lettura dei codici a barre o QRCODE per il software LibertyCommerce ora dispone della facoltà di inserire prodotti con lotti e taglie e colori.
LibertyScan
In sostanza si puo' leggere direttamente il codice unico generato dal LibertyCommerce per riconoscere lotti o taglie e colori per gli indumenti o il codice generico con la selezione tramite menu' dello specifico lotto.
Poi l'ordine fatto dal nostro tablet puo' essere trasferito dal magazzino direttamente sul gestionale e richiamato dentro un qualsiasi documento.

Facciamo un esempio: Abbiamo una scatola con 12 bottiglie di vino.Ogni bottiglia ha un codice a barre che identifica il tipo di vino. Tutte e 12 le lobittiglie hanno lo stesso codice. Su ogni bottiglia pero' per legge deve essere anche stampato il totto di provenienza (es: LOT1234/13) .
Questo lotto è stato inserito nel gestionale LIbertyCommerce durante il carico dei documenti di trasporto. Il magazziniere puo' andare in magazzino prendere una bottiglia e dopo aver letto il codice generico apparirà sul tablet la lista dei lotti disponibili,
Dopo aver visto che lotto c'e' stampato sulla bottiglia lo selezioniamo e passiamo al prodotto successivo. Alla fine potremo inviare la nostra lista al gestionale che lo conserverà, pronto per essere usato in una fattura o una vendita al pubblico..

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.libertyline.libertyscan2

https://itunes.apple.com/it/app/libertyscan-2/id655470211?mt=8

Per qualsiasi informazione o richiesta di personalizzazione di questa APP chiamare il numero 010-591926 .

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

LibertyCommerce 11Ci siamo quasi.
Ne parliamo da tempo e il suo sviluppo è durato oltre due anni ma oramai siano prossimi alla sua uscita.

LibertyCommerce ha cominciato la sua corsa nel lontano 1996/1997 e in oltre 10 anni ha raggiunto la sua piena maturazione raccogliendo utenti in tutta Italia e ritagliandosi un posticino tra i gestionali piu' diffusi nel nostro paese.
Inizialmente sviluppato in Visual Basic nella versione 11 di prossima distribuzione è stato completamente riscritto in .net.

Questo ha comportato uno sforzo immane per la nostra piccola società ma ci permette di guardare al futuro con sguardo piu' sereno.
Questo nuovo linguaggio unito alla decennale esperienza acquisita ci ha permesso il miglioramento di molte funzioni del programma e di soddisfare molte richieste degli utenti che ora usano la versione 10.

LibertyCommerce 11 sarà disponibile alla vendita per tutti gli utenti e per i rivenditori il 20 Gennaio 2014.

Chi volesse acquistare il programma prima puo' farlo acquistando la versione 10.
Chi ha acquistato la versione 10 dal 1 dicembre 2013 al giorno del rilascio della 11 avrà diritto all'aggiornamento gratuito.

La versione 11 di LibertyCommerce avrà poi una serie app aggiuntive che ne completeranno le funzionalità. Crediamo infatto che oramai la tecnologia dei tablet sia matura per poter interagire alla pari con sistemi piu' complicati completandone le funzioni mancanti.

Chi lo volesse provare in anteprima lo potrà scaricare da lunedi' 16 Gennaio da un'apposita sezione del sito inserendo il proprio codice cliente.

L'innovazione è nel nostro DNA e questo è un salto in avanti nell'evoluzione del nostro software.

Le versioni disponibili per la versione 11 sono :

MINI, BASE, ADVANCED, ENTERPRISE e RESTAURANT. Saranno inoltre disponibili le versioni Terminal Server, da 2-5-10 Terminali

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Molti clienti ci hanno chiesto perchè abbiamo abbinato la nuova procedura di conversione dell'IVA dal 21% al 22% al servizio di aggiornamenti automatici.

Lo abbiamo fatto perche' nel precedente passaggio dell'IVA dal 20% al 21% era stata approntata una procedura di emergenza che convertiva "brutalmente" gli archivi.

Questa procedura ha creato parecchi problemi alle persone che l'hanno eseguita perche' il database di LibertyCommerce è molto complesso e nella scheda dell'articolo ci sono molte opzioni che, ad esempio, bloccano il prezzo, eseguono ricarichi sui prezzi non ivati, ecc.

Molte volte i database hanno anche delle tabelle con indici corrotti, provocati da chiusure repentine del programma a causa di mancanze di corrente o per il conflitto con altri software, che causano risultati non omogenei durante la conversione.

Quando abbiamo saputo che l'IVA sarebbe aumentata nuovamente abbiamo deciso, con largo anticipo, di lavorare ad una procedura complessa per tenere in considerazione tutti questi fattori e per assicurare a tutti di avere il database regolarmente convertito; inoltre abbiamo stabilito di dare assistenza telefonica gratuita a tutti quelli che, usando questa procedura, troveranno delle difficoltà.

Per questo motivo e per non gravare troppo sulle tasche dei nostri clienti, abbiamo abbinato la nuova procedura di conversione dell'IVA all'acquisto del servizio di Aggiornamenti Automatici che costa 59€ + iva e dura un anno.

Il 30% dei nostri clienti, possessori di questo servizio, non ha dovuto spendere nulla perche' la procedura risultava già attiva.

Per assicurare un servizio professionale sempre attivo talvolta chiediamo piccole cifre che non impoveriscono nessuno e sicuramente non arricchiscono noi.

Liberty Line srl

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather