https://www.libertycommerce.it/blog/2014/07/libertycommerce-11-un-programma-tante-soluzioni/
Vai al contenuto

LibertyCommerce 11: un programma, tante soluzioni

Il gestionale LibertyCommerce ha sempre avuto, fin dalle prime versioni, un punto di forza rispetto a tutti gli altri programmi della concorrenza: è una piattaforma completa che riesce a soddisfare tutti gli aspetti complessi della gestione aziendale pur restando semplice ed intuitivo, user-friendly in ogni sua parte. Per questo motivo è da sempre il gestionale consigliato alla medio-piccola impresa che si appoggia al lavoro di un commercialista per le registrazioni in partita doppia, convertendo però agilmente la prima nota elettronica di LibertyCommerce, generatasi con tutte le movimentazioni e le registrazioni quotidiane e di routine.

Tuttavia, la suddetta impresa medio-piccola non si identifica sempre e necessariamente in una semplice attività commerciale o di servizi e può essere costituita da una struttura economica complessa, con diversi punti vendita dislocati in diverse parti della città, se non anche del Paese. A differenza del franchising, queste figure economiche gestiscono centralmente l'approvvigionamento e il magazzino, la contabilità, il database dei clienti e dei fornitori..... tutto insomma: se pur separati da tanti km di distanza, i negozi sono saldamenti uniti da un'unica "mente" che elabora le informazioni ricevute e agisce di conseguenza.

Infine occorre considerare la tipologia dell'attività commerciale: le esigenze di un ristoratore (sia esso a somministrazione diretta di cibi e bevande come bar, ristoranti, pizzerie/trattorie ecc, sia invece un "asporto/take away" o  rosticceria) sono diverse da colui che offre servizi di varia natura (libero professionista o artigiano) e ancora differenti dal negozio di abbigliamento, calzature, articoli per la casa o videoteca o ludoteca che contemplano, fra gli altri, anche i servizi di noleggio.

Di fronte a realtà economiche così diverse, la scelta della Liberty Line non poteva essere che duplice: decidere di consegnare all'utenza un programma base che  si dovesse integrare ad ogni esigenza con un pacchetto specifico aggiuntivo (come molte altre società concorrenti fanno) o fornire un programma completo di ogni sua parte diversificato nelle funzionalità disponibili a seconda della destinazione d'uso. Mentre con la prima soluzione si rischiava di rendere poco trasparente  il limite del software già acquistato e quindi rendere "incerta" la spesa da affrontare per un programma che realmente soddisfacesse la necessità del cliente, nel secondo caso l'acquirente ben conosce tutte le funzionalità del pacchetto d'interesse perché, fra l'altro, le può testare per 30 giorni comodamente dalla sua postazione. E così procede all'acquisto per l'importo prefissato e per il software che fa al caso suo. Non da ultima, vi è anche la possibilità di passare in caso di necessità da una versione all'altra  pagando solo la differenza di prezzo che sin dall'origine si sarebbe dovuta corrispondere.

Come decidere, quindi, quale versione testare? Consultando la Home page del sito http://www.libertycommerce.it/ e poi la sezione specifica sul confronto delle caratteristiche tecniche, si può arrivare facilmente alla giusta decisione: la versione MINI è intuitivamente la più ridotta e adatta alle micro imprese; la versione BASE offre già qualche opzione in più come la "multi azienda" (cioè la possibilità di gestire con lo stesso programma aziende con ragione sociale e partita IVA diverse fra loro), i codici a barre dei prodotti, le statistiche di vendita ecc.; la versione ADVANCED, fra le più richieste, aggiunge funzionalità importanti come uno scadenzario completo, un anagrafica cliente/fornitore che include informazioni dettagliate di ogni tipo e la gestione anche degli agenti; un magazzino completo della gestione lotti, taglie e colori e codici seriali; interfacciamento con i registratori di cassa e le stampanti di ricevute fiscali e tanto altro ancora. Per finire, per i più esigenti è disponibile la versione ENTERPRISE che alla versione Advanced aggiunge, fra l'altro, la gestione dell'archiviazione ottica e il centro messaggi e la versione RESTAURANT per chi ha un'attività di ristorazione con gestione dei palmari per le ordinazioni, gestione prenotazione tavoli, comande ecc.

Termino questa panoramica sul mondo di LibertyCommerce accennando al caso particolare di quelle società che, come dicevo sopra, devono gestire tanti punti vendita o diversi uffici sotto lo stesso programma che centralmente coordina tutte le attività. Per esse è necessaria una licenza  LibertyCommerce 11 Terminal Server alla spiegazione della quale dedicherò un post specifico nei prossimi giorni.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *