5 Metodi Per Risparmiare In Azienda | LibertyCommerce skip to Main Content
Come posso risparmiare

5 metodi per risparmiare in azienda

Risparmiare in azienda

Quando ci sono tempi di crisi ci chiediamo sempre come poter risparmiare in azienda, evitando sprechi inutili che diminuiscono i nostri utili in azienda.
Un buon amministratore dovrebbe cercare di attuare dei risparmi anche quando l’economia va bene ma in questo momento evitare spese inutili o sprechi è assolutamente necessario.
Vediamo qui 5 punti che possono valere per qualsiasi tipo di attività.

1. Uno dei settori dove recentemente quasi raddoppiate le spese è il consumo dell’energia elettrica.
Da anni oramai sono a disposizione soluzioni di illuminazione a LED, ma molte aziende continuano a usare costose illuminazioni alogene che consumano migliaia di Wat ogni lampadina.
Ad esempio se abbiamo una vetrina con 20 piccoli faretti alogeni da 80w si possono comodamente sostituire con dei supporti a LED che entrano nella stesso spazio del faretto che ne consumano 8/15w .
Cambiando quei faretti passo da un consumo di 1600w a un consumo massimo di 300w.
Bella differenza !

2. La seconda voce che ha fatto perdere il sonno a molti imprenditori e l’aumento del GAS.
Uno degli usi piu’ comuni del GAS è per il riscaldamento degli immobili. Se avete un ufficio con riscaldamento centralizzato le soluzioni possono essere nel tenere la temperatura massima a 20 gradi agendo sulle valvole termostatiche dei termosifoni. Per controllare la temperatura si possono sistemare nelle varie stanze dei termometri digitali che ci indichino la temperatura istantanea e nominare all’interno dell’attività un responsabile di tenere sotto controllo la temperatura agendo in caso di abbassamento eccessivo o temperature elevate. Esistono anche dei sistemi automatici che regolano le valvole termostatiche automaticamente in virtù della temperatura rilevata ma attualmente non sono economici.

3. Un sistema di risparmio, se ci spostiamo nell’abito cittadino puo’ essere quello di abbandonare l’auto di proprietà .
Per un’auto in car sharing oppure acquistare piccolo mezzo elettrico che ci possa spostare da una parte all’altra della città a costi piu’ contenuti. Attualmente le nostre città non sono ancora perfettamente attrezzate per la ricarica di quei veicoli e chiaramente sono avvantaggiati i possessori di un box o di chi vive vicino a una colonnina di ricarica ma il futuro oramai va verso quella direzione e percio’ ci conviene, analizzando prima i costi interessarci per una soluzione elettrica e green compatibile

4. Limitare l’uso della forza lavoro per periodi limitati.
In tempo di crisi se abbiamo dei dipendenti e il lavoro scarseggia, ma prevediamo che il nostro settore si possa riprendere possiamo cercare di accedere alla “Cassa integrazione”. La cassa integrazione permette (se concessa dai sindacati) di poter lasciare a casa il dipendente con il 90% dello stipendio “Pagato dallo stato” .
Ho messo “pagato dallo stato” tra virgolette perche’ in realtà a pagare la cassa integrazione siamo noi imprenditori con le tasse che paghiamo tutti i mesi.
Si puo’ mettere il dipendente in cassa integrazione totale o parziale (solo 4 ore al giorno).
In alternativa se la cassa integrazione non viene concessa si puo’ (in accordo con i dipendenti) ridurre per un certo periodo l’orario di lavoro in modo da avere un esborso minore alla fine del mese.

5. Ricontrattualizzazione dei canoni di affitto.
Ultima risorsa e cercare di contrattare con i proprietari dei muri dove risiede la nostra attività economica e cercare di avere no sconto sull’affitto per i mesi che la nostra attività economica si trova in sofferenza. Questa strada non sempre è percorribile perché i proprietari degli immobili spesso sono società poco elastiche e inclini a concedere sgravi a meno che la situazione economica generale non sia molto compromessa.
Evidenziai questi 5 punti ma se potrebbero trovare anche molti altri non bisogna però pensare che risparmiando su alcune voci si possa migliorare il nostro bilancio.

Da oltre 30 anni mi occupo di informatica. La mia è sempre stata una passione che mi ha portato ad accettare ogni nuova sfida, come una nuova vetta da conquistare.

Back To Top