Vai al contenuto

Novità fiscali del 2017 (vantaggi e svantaggi)

https://www.libertycommerce.it/blog/2017/01/novita-fiscali-del-2017-vantaggi-e-svantaggi/

A partire dall'inizio del nuovo anno, i contribuenti italiani dovranno fare i conti con importanti e diverse novità fiscali che riguarderanno non solamente nuovi bonus e nuovi adempimenti.

Con l'introduzione di altre regole e diversi cambiamenti il fisco italiano cambia ulteriormente volto, tante novità in arrivo a partire dal passaggio progressivo al digitale.

Novità fiscali

Vediamo come ...

Saranno infatti numerosi gli adempimenti fiscali che sarà possibile effettuare online da gennaio 2017, ragione per cui occorrerà prendere confidenza con Fisco 2.0.
Il passaggio progressivo al digitale, i bonus fiscali (super ammortamento per le imprese, bonus per famiglie e mamme, e bonus casa) e i nuovi adempimenti saranno dunque le principali novità che riguarderanno i contribuenti italiani.

Ma non finisce qui, le novità previste per il 2017 interesseranno anche il canone RAI, la lotta all'evasione fiscale e le bollette di gas e luce.

Non è semplice fare ipotesi sui possibili risultati di questi nuovi provvedimenti fiscali, ma appare abbastanza evidente che il Fisco 2017 sia destinato a dare filo da torcere a professionisti e imprenditori.

Tra le tante novità previste per il 2017 da segnalare le tanto discusse comunicazioni IVA a cadenza trimestrale e la riforma Equitalia, con il passaggio dei poteri all'Agenzia delle Entrate previsto per il prossimo luglio.

Dunque la nuova Legge di Stabilità 2017 e il decreto fiscale 193/2016 hanno dato vita al nuovo fisco, ora per tirare le prime somme sui reali effetti delle novità fiscali bisognerà attendere qualche mese.

Fatte le dovute premesse ora vediamo nel dettaglio le novità previste dalla Legge di Bilancio 2017.

Novità 2017
Con l'arrivo del nuovo anno è atteso l'avvio del progressivo passaggio definitivo al digitale da parte del fisco italiano.
Se ad oggi sono numerosi gli adempimenti fiscali che i contribuenti possono effettuare telematicamente, con il 2017 è prevista infatti la totale digitalizzazione del sistema.
In questa logica un ruolo importante sarà svolto dallo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e dagli alert Equitalia, questi ultimi utili per avvertire i contribuenti nei casi di scadenze ravvicinate.

Ma, come detto in precedenza, sono tante le novità previste con il nuovo anno.
Il discusso canone RAI da pagare sarà pari a 90 € e sempre addebitato nella bolletta della luce, ma l'addebito avverrà con rate di 9 euro per 10 mensilità.
E' bene precisare che è possibile fare domanda, entro il prossimo 31 gennaio, per dichiarare l'assenza di apparecchi televisivi ed essere esonerati così dal pagamento del canone RAI.
Buone notizie per quanto riguarda IRAP e addizionali IRPEF: è stato prorogato il blocco degli aumenti.

Con la Legge di Bilancio 2017 sono stati introdotti il bonus mamme domani (assegno di 800 euro per le donne al settimo mese di gravidanza), il bonus nido (1000 euro annui, fino al compimento del 3° anno di età, per ogni bambino iscritto ad asili nido pubblici o privati), e prorogato il bonus bebè.
Sempre per le famiglie altre buone misure arrivano dalla proroga del bonus sulle ristrutturazioni (detrazione IRPEF 50% su interventi di ristrutturazione per una spesa massima da poter portare in detrazione di 96.000 €), e dell'ecobonus per la riqualificazione energetica degli immobili (detrazione fiscale del 65%).
Per i giovani, invece, in arrivo il bonus 18enni, una misura che prevede un contributo di 500 euro da investire nella formazione.

Previste agevolazioni fiscali pure per le imprese, con la conferma per il periodo di imposta 2017 del super ammortamento al 140% e la novità dell'iper ammortamento al 250% per tutti quei beni strettamente legati al digitale.
Tuttavia con la nuova Legge di Stabilità il super ammortamento al 140% varrà sì per le auto aziendali, ma solo se l'utilizzo aziendale è esclusivo.
L'iper ammortamento al 250% è stato introdotto invece per favorire le innovazioni tecnologiche, una misura nuova per investimenti legati all'acquisto di beni per favorire i processi digitali in chiave industriale.

Infine, l'anno nuovo sarà fiscalmente importante anche per i professionisti e le imprese.
Infatti, già a partire dagli inizi del 2017, aumentano gli adempimenti per le comunicazioni IVA, ma da segnalare c'è anche la novità dello spesometro trimestrale. Titolari di partita IVA e imprenditori saranno interessati comunque da altre rilevanti novità, come quella della nuova IRI (Imposta sul Reddito Imprenditoriale) al 24%.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *