Vai al contenuto

Le novità della finanziaria 2018

https://www.libertycommerce.it/blog/2017/11/le-novita-della-finanziaria-2018/

Il DDL Bilancio 2018 approda in Senato.
Il 31 Ottobre è iniziato l'esame parlamentare del disegno di legge di bilancio dell'anno 2018, approdato in Senato. Si tratta di un testo attesissimo. 120 articoli che consolidano alcune misure già intraprese e ne rinnovano delle altre. Approfondiamone gli aspetti salienti.

Tasse 2018

- Aumento dell'IVA. Appuntamento rinviato. (solo rinviato 🙁 )
L'ombra della stangata all'Imposta sul Valore Aggiunto per beni e servizi fa meno paura. Il disegno la posticipa; nello specifico, l'aliquota IVA al 10% vedrà un aumento di un punto e mezzo nel Gennaio 2019 e della stessa percentuale per l'anno 2020. L'aliquota al 22, per la quale si prevedeva un rialzo sostenuto già quest'anno, sarà aumentata dal 2019 di 2,2 punti e di altri 0.7 punti percentuali nel 2020. Anche il pagamento dell'IRI al 24% per il reddito delle ditte individuali è stato posticipato di un anno.

- Sostegno ai territori colpiti dal terremoto.
E' previsto un pacchetto sisma che sostiene i territori colpiti da questi accadimenti disastrosi a partire dal 2009. Viene destinato un contributo straordinario di dieci milioni per L'Aquila e di altri dieci per la costituzione di un fondo per i comuni ischitani recentemente colpiti.

- Assunzioni Polizia e Vigili del Fuoco.
Il prossimo anno scatta il piano straordinario di oltre 7300 assunzioni nei corpi di polizia e VdF, spalmato in 5 anni per contrastare terrorismo e criminalità e garantire un presidio più efficace sul territorio.

- Sgravi per gli agricoltori e rafforzamento delle misure per la lotta alla povertà.
Chi si iscriverà alla previdenza agricola ed è sotto i 40 anni, avrà il 100% di sgravi contributivi per tre anni. Vengono potenziate anche le misure per la lotta alla povertà, con l'ampliamento delle persone che potranno richiedere il reddito di inclusione, che è destinato principalmente ai nuclei familiari in cui è presente un disoccupato di più di 55 anni. Il Fondo per la lotta alla povertà viene potenziato per 300 milioni, che raddoppiano già l'anno seguente.

- Blocco aliquote per le tasse locali.
Non aumentano nemmeno le aliquote delle imposte e dei tributi incassati dagli enti locali. Verranno mantenute solo le maggiorazioni deliberate per gli anni 2016 e 2017.

- Potenziamento del fondo per gli investimenti.
Il fondo per gli investimenti  lo scorso anno e già finanziato con oltre 45 miliardi di euro, dedicato alle infrastrutture e allo sviluppo economico del paese è stato incrementato con circa 38 miliardi; un indotto che verrà erogato fino al 2033, allungando di un anno la gestione, inizialmente prevista sino al 2032.

- Bonus energia. Proroga di un anno.
Chi ristruttura casa, acquista mobili o effettua interventi di efficientamento energetico acquistando elettrodomestici all'avanguardia avrà ancora il 2018 per dichiarare gli acquisti e fruire delle detrazioni previste. Inoltre, per quest'anno, le agevolazioni si implementano con un nuovo sgravio fino al 36% per la rimessa a verde di aree scoperte nelle abitazioni, per una spesa massima di 5000 euro. La copertura si estende anche per la realizzazione di pozzi e sistemi di irrigazione, mentre scende di diei punti il bonus energia destinato agli infissi e agli impianti di climatizzazione.

- Nuove obbligazioni cuscinetto.
Verranno emessi dei nuovi titoli obbligazionari, nell'ottica della nuova direttiva comunitaria BRRD2; obbligazioni subordinate, che nascono con l'obiettivo di fornire al sistema bancario uno strumento ulteriore per assorbire le perdite in caso di bail in. Possono essere sottoscritte in tagli dal valore nominale di almeno 250mila euro e devono durare almeno 12 mesi. Potranno essere utilizzate per accelerare lo smantellamento dei NPL. Questi strumenti potranno essere emessi anche dalle SIM.

- Bonus assunzioni.
Chi assume giovani under 30 avrà uno sgravio fiscale del 50% dei contributi per 3 anni, per un massimo di 3000 euro. Lo sgravio diventa del 100% nel caso delle assunzioni di dipendenti con contratto di alternanza scuola- lavoro.

- Sconti abbonamenti bus e treni e bonus irpef.
E' prevista una detrazione per gli abbonamenti al trasporto pubblico fino a 250 euro. Inoltre, il bonus irpef di 80 euro sarà percepibile anche da chi ha un reddito superiore a 24mila euro fino ad un massimo di 24600. Anche la soglia a 26mila si alza di 600 euro.

- Il fondo per la famiglia.
E' prevista la costituzione di un organismo finanziario denominato Fondo per le politiche della famiglia, destinato a supportare l'attività a questo tema e che verrà alimentato da flussi per 100 milioni l'anno.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

1 thought on “Le novità della finanziaria 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *