Vai al contenuto

Fatture intrastat: che cosa sono e come gestirle su LibertyCommerce

https://www.libertycommerce.it/blog/2015/04/fatture-intrastat-che-cosa-sono-e-come-gestirle-su-libertycommerce-11/

IntrastatBentrovati. In conclusione al nostro interessante viaggio nel mondo della fatturazione, elettronica e non, con tutti i suoi diversi aspetti fiscali, era doveroso far cenno anche al modello INTRASTAT, previsto dal nostro sistema contabile/fiscale e quindi anche da LibertyCommerce 11.

Il modello Intrastat, per chi non lo sapesse, è stato introdotto nel 1993 a seguito dell'abolizione delle barriere doganali all'interno della Comunità Europea e quindi alla libera circolazione di beni e servizi fra i diversi Stati membri. Grazie ad esso vengono elencati all'Agenzia delle Dogane tutti gli acquisti, le cessioni di beni mobili e dei servizi (resi e acquisiti) effettuati da soggetti con Partita IVA nei confronti di fornitori e di clienti (anch'essi titolari di partita IVA) appartenenti ad uno stato membro dell'Unione europea. Sono fissate ogni anno delle soglie - differenti da Paese a Paese - che vincolano solo gli operatori  il cui valore annuo di scambi, spedizioni o arrivi, superano determinati importi: chi non supera tali soglie è esentato dall'obbligo sia fiscale che statistico.

Quanto sopra indicato ci fa capire quindi che il Sistema Intrastat è l’insieme delle procedure volte a garantire l’assolvimento di due importanti funzioni:

  • il controllo fiscale degli scambi intracomunitari di beni e di servizi effettuati dagli operatori nazionali con il resto della comunità europea;
  • le statistiche sullo scambio di beni effettuati dagli operatori nazionali con il resto della comunità europea.

A questo fine le Autorità degli Stati membri hanno adottato, in recepimento di appositeMODELLOINTRA direttive comunitarie, norme volte a disciplinare gli aspetti fiscali e statistici connessi con tali operazioni e sono state approntate tabelle specifiche che aiutino e velocizzino la compilazione dei diversi moduli predisposti per ciascuna casistica possibile (quindi anche triangolazioni fra Stati dove luogo di spedizione merce e destinatario fattura non coincidono con lo stesso Paese).

Un tempo gli elenchi Intrastat potevano essere presentati in formato cartaceo direttamente agli uffici competenti oppure su floppy disc....la realtà attuale, invece, è fatta solo di trasmissione telematica a mezzo di sistemi predisposti dalla Agenzia delle Entrate o dall'agenzia delle Dogane come il Sistema EDI oppure Entratel o  Fisconline. Pertanto, tutto ciò ha ben poco a che fare con quanto gestito dal software di LibertyCommerce che non potrebbe interfacciarsi in alcun modo con i sistemi sopra menzionati in quanto creati ad oc dallo Stato sulla base delle sue specifiche necessità.

LibertyCommerce 11, quindi, ha introdotto dalla versione Advanced in poi, un flag di controllo all'interno della maschera di emissione e registrazione fatture che semplicemente ometta, quando abilitato, l'inserimento del campo IVA e consideri l'intero documento solo dal profilo dell'imponibile, anche nel totale finale. Al fine della sezione "Statistiche", poi, è stata inserita una finestra specifica dedicata alle fatture Intrastat, divisa in due parti: quella superiore riporta l'elenco delle fatture emesse, quella inferiore le fatture registrate. Ottimo sistema riepilogativo e di controllo per agevolare l'inserimento dei dati nei software dell' Agenzie delle Entrate.

Fatt_intrastat

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *