https://www.libertycommerce.it/blog/2014/08/vendita-al-pubblico-con-libertycommerce-11/
Vai al contenuto

Vendita al pubblico con LibertyCommerce11

L'argomento che ho scelto  di trattare oggi, sempre relativamente all'uso del programma Liberty Commerce 11, verte sulla vendita al pubblico.

venditapubblico2Inizio con il dire che la vendita al pubblico riguarda le aziende che hanno un contatto diretto con l'utente finale che acquista beni e servizi solitamente all'interno di un esercizio commerciale sia esso del campo della ristorazione o di qualsiasi altra tipologia merceologica. Questo implica quasi sempre la presenza di un registratore di cassa per la registrazione della transazione fiscale (anche se in alcuni casi sono sufficienti le ricevute fiscali e/o le fatture per regolarizzare la posizione); sottolineo questo concetto perché la scelta del tipo di programma deve essere valutata anche in funzione delle necessità legate appunto, alla vendita al pubblico e delle eventuali limitazioni che si possono riscontrare utilizzando una versione Mini o Base anziché l'Advanced o la Enterprise. Un esempio fra tutti riguarda la configurazione e l'interfacciamento del programma con il proprio registratore di cassa: è possibile solo dalla versione Advanced o superiore.

Scendiamo nel dettaglio e vediamo le principali funzioni di questa sezione del programma. Preciso che le mie indicazioni si basano sull'uso della versione Enterprise proprio per poter analizzare la maggior parte delle opzioni disponibili. Chi avesse installato o provasse versioni inferiori, testando alcune opzioni, potrebbe imbattersi in una finestra che invita a contattare l'azienda per l'acquisto della versione superiore.

Il pannello iniziale propone, fra gli altri, il pulsante Vendita al Pubblico, con il quale si accede a tutte le funzionalità legate a quell'attività specifica. Non entrerò nei minimi dettagli di ciascuna funzione di menù e sotto menù (è disponibile un valido manuale/help in linea che chiarisce tutti i dubbi), ma effettuerò una panoramica sulle dinamiche quotidiane che si possono verificare e in che modo il programma può essere d'aiuto.

venditapubblico1

Se osservate la maschera qui sopra riportata, noterete che molte sono le informazioni gestite contemporaneamente dal programma: a partire dall'angolo in alto a destra dove è visualizzata la data corrente, il commesso che sta operando in quel momento e il numero delle vendite da lui effettuate fino allora, scendendo nella parte centrale dove sono gestite tutte le informazioni legate al/ai prodotto/i che si stanno vendendo, terminando con i pulsanti che controllano le operazioni straordinarie legate ai resi merci, cambi, emissione di buoni ecc. E in maniera spontanea qualcuno si chiederà: ma tutto questo è davvero necessario?? Non è sufficiente fare come facevano i nostri nonni quando per vendere un bene lo consegnavano al cliente ed incassavano semplicemente il corrispettivo con una stretta di mano ed un sorriso, invitandolo a tornare presto??? La risposta è presto data.... tutto è possibile ma i tempi sono cambiati, la burocrazia è decisamente più assillante come pure i doveri civili e fiscali, le 24 ore non bastano mai e le cose da fare sono sempre di più e sempre troppe! Visto che esistono gli strumenti per semplificare la vita, perché non usarli? Riflettete solo un secondo sulle attività correlate ad una semplice vendita ai giorni d'oggi: vendere un bene significa:

  1. scaricare il prodotto dal magazzino per far si che l'inventario sia sempre aggiornato e fedele alla realtà.
  2. inserire il nome e la descrizione del prodotto nella lista del riassortimento per non rischiare di perdere vendite future;
  3. conoscere immediatamente il margine di sconto che è possibile fare al cliente per quel prodotto (e quando il magazzino conta centinaia se non migliaia di articoli, ricordare tutto a memoria spesso non è possibile);
  4. registrare i dati della vendita, ove esista, sulla fidelity card del cliente che gli consente l'accesso a ulteriori sconti e promozioni, l'accumulo di punti premio e altri benefits (e come al punto precedente, senza un supporto elettronico questa operazione sarebbe decisamente molto complicata da gestire);
  5. aggiungo ancora la gestione del pagamento elettronico a mezzo carta di credito, bancomat, postamat ecc che richiede l'ulteriore interfacciamento dell'unità POS con il registratore di cassa ed il PC.

Immaginate tutto quanto sopra gestito a memoria, con l'uso di quadernetto e matita.... cosa vorrebbe dire passare dei dati attendibili ogni mese al commercialista, fare un inventario segnando a mano articolo x articolo e calcolandone poi il valore monetario complessivo, gestire ordini e statistiche di vendita, aggiornare listini al pubblico e calcolare eventuali provvigioni agli agenti e via così di seguito......

Con Liberty Commerce 11, tutto è automatico. Arriva merce nuova, si aggiunge al magazzino semplicemente registrando la bolla di consegna o la fattura immediata caricando tutti gli articoli con una penna ottica che legge il codice a barre dei prodotti. In quel frangente si inseriscono le descrizioni più consone, gli sconti ottenuti dal fornitore, il prezzo di acquisto e i prezzi dei diversi listini che saranno applicati al pubblico; tutte informazioni che, caricate una volta sono disponibili per sempre ed evitano di ripetere lavori inutili, noiosi e faticosi. Così, in pochi semplici passaggi, sono immediatamente disponibili informazioni di ogni tipo e si possono rendere alla propria clientela anche servizi aggiuntivi molto spesso apprezzati come una descrizione dettagliata che compaia sullo scontrino di vendita (abbasso quegli odiosi "REPARTO 1" "REPARTO 2" "VARIE" ecc); gestione veloce e senza problematiche dei resi o dei cambi; guida all'acquisto per i clienti fidelizzati per i quali è possibile stampare una lista dello storico con gli articoli da loro preferiti.... insomma le possibilità sono infinite e davvero la vita cambia in meglio in efficienza, qualità del servizio e ottimizzazione del tempo.

Continuate a seguire i miei post.... prossimamente mi soffermerò su alcuni aspetti della vendita al pubblico su Liberty Commerce 11, come la cassa veloce, i buoni e i reso merce.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *